-Come ti avveleni in cortile-

L’oleandro è una delle piante da giardino più tossiche. 

Tutta la pianta infatti contiene una potente tossina (oleandrina) che provoca bradicardia, aritmie cardiache, ipotensione arteriosa, dolori addominali, diarrea importa te, vomito, nausea, intorpidimento generale e assopimento.

L’oleandro è un problema anche se toccato: il lattice contenuto in ogni parte della pianta provoca prurito e arrossamento della pelle.

L’infusione in acqua di oleandro (rami, foglie, fiori) è mortale. Già con l’ingestione di una foglia o 2 fiori si presentano i sintomi gastrointestinali. 

I bambini sono coloro che possono andare incontro a intossicazione più facilmente e il dosaggio è minimo. Ma anche gli adulti non sono immuni: si sono registrati casi di intossicazione per inalazione di fumi da legno di oleandro bruciato o ingestione di spiedini e alimenti entrati in contatto con rametti di oleandro! È tossico anche per gli animali!

La buona notizia è che per l’oleandro è disponibile l’antidoto e, se tempestivamente somministrato, risolve senza conseguenze intossicazione.

Pubblicato da ritaliamarinierb

herbalist, phytotherapist and female coach

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: