Fitoterapia e bambini – parte 2

I fitoterapici possono essere usati per lunghi periodi senza rischio di assuefazione o effetti collaterali, pochissime controindicazioni (e per lo più prudenziali). Permettono di agire sulla totalità dell’individuo, senza fermarsi a ‘’curare’’ solo il sintomo. Lo svantaggio più grande è costituito dai tempi meno brevi di comparsa degli effetti positivi rispetto ai farmaci di sintesi. 

FALSO MITO_‘’tanto è naturale, cosa vuoi che faccia’’. 

Le piante, come i farmaci, possono causare interazioni con altre piante, con farmaci e con alimenti. Anche per la fitoterapia il fai-da-te e consultare Dottor Google è sconsigliato, mentre affidarsi a un professionista per un consiglio è sempre opportuno. 

MEDICINE COMPLEMENTARI VS ALTERNATIVE_ No! 

La fitoterapia non è una soluzione alternativa, ma un complemento, una medicina complementare. Può sostenere l’organismo durante una terapia convenzionale, può rafforzare lavorando in sinergia, può alleviare gli effetti indesiderati dei farmaci, insomma, va a completare l’effetto. I farmaci di sintesi quando servono devono essere presi.

#mammaerborista #mamakusa #erborista #herbalist #fitoterapia #rimedigentili #rimediperibambini #salute #benessere #wellness #benesserenaturale #rimedinaturali #natura

#operatoreolistico #personaltrainer #fitopediatria #erboristadeibambini #infanzia #webinar #seminario

Pubblicato da ritaliamarinierb

herbalist, phytotherapist and female coach

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: